[19-24 maggio 2010] Il MIO 5 CCMotorday

Il Salento
Avatar utente
Xav
La Roscia
Messaggi: 2678
Iscritto il: 20 ott 2011, 17:19
Località: Roma

[19-24 maggio 2010] Il MIO 5 CCMotorday

Messaggioda Xav » 29 ott 2011, 22:34

Mercoledì 19 maggio 2010 – La discesa verso il fondo

Quest’anno decidiamo che ce la prendiamo comoda… Immagine O almeno così stupidamente pensavamo… Immagine Quindi il martedì sera da Genova arrivano le pazze della Chicca e di LazyD Immagine la sera cena da me anche con Redshave e nanna presto e la mattina all’alba siamo tutti freschi e pimpanti Immagine pronti a partire. Alle sette ci buttiamo sulla bestia della Pontina con la speranza che ancora il popolo limitrofo romano stia dormendo e per fortuna troviamo la strada abbastanza sgombra da permetterci di arrivare in orario sennonchè in anticipo Immagine all’appuntamento sulla A1 dove pochi minuti arrivano Terry e Triker e il Dadda alla guida del mitico furgone dei CC stipatissimo di roba Immagine.
Da questo momento il motto sarà “prima arriviamo e meglio è” Immagine quindi, in questa configurazione di gente e mezzi quantomeno discutibile (tre moto, un trike, una macchina e un furgone Immagine) si parte alla smodata velocità di 100/110 km/h (ci superavano i moscerini in autostrada… Immagine) direzione Puglia.
Ogni tanto qualche sosta veloce tanto per sgranchirci le gambe ma alla seconda sosta, il drammaImmagine: la muccona (BMW GS 1200) della Chicca non riparte!!! Il problema lo aveva avuto già il giorno prima e un altro cow boy (= proprietario di un’altra muccona simile) l’aveva avvisata che è un problema riconosciuto della loro moto, per il quale ci sta un richiamo BMW ma prima di risolverlo, l’unico modo che si ha per farla ripartire è aspettare una mezz’oretta e farla freddare Immagine.
Ovviamente nessuno di noi ha voglia di ascoltare il sant’uomo che ci avrebbe evitato corse e tentativi di messa in moto a spinta Immagine, quindi mentre c’è chi inizia a pensare seriamente a cambiare il mezzo Immagine

Immagine

C’è chi prova la comodità del trike, ormai rassegnato all’attesa Immagine

Immagine

Immagine

E c’è chi non si rassegna e tenta di rubare la muccona anche se la muccona non vuole mettersi in moto Immagine

Immagine

Alla fine desistiamo, attendiamo che la muccona faccia il suo comodo e infatti dopo un po’ di tempo si rimette in moto e si riparte, direzione l’accattamento dei gadgets al ricamificio Immagine (sosta che ci permette di scansarci l’unico rischio acquata della giornata Immagine) e poi via verso gli agriturismi.

Quello dove dormiremo io, il Dadda, Triker e Terry è il Santicuti e appena arrivati, non posso che farmi incantare dalla bellezza del posto Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Doccia veloce e col Dadda che guida la mia Fira Immagine, ci concediamo anche un giro in aeroporto dove le sere successive avremmo avuto la festa! Immagine

Ne frattempo Redshave, la Chicca e LazyD proseguono verso il loro agriturismo che è Villa Concamarco, e mentre c’è chi si dedica a un attimo di relax Immagine

Immagine

C’è chi non si ferma mai Immagine e tenta di nuovo di portare a termine il losco piano, il furto della muccona Immagine

Immagine

Sventato il furto tramite urla e grida, ci riuniamo tutti a Santicuti, dove conosciamo anche Danilo e gli altri ragazzi della sezione Puglia Immagine e mentre c’è chi seriamente e alacremente lavora per riuscire a organizzare tutto quello che ci sarà da fare nei giorni successivi Immagine,
qualcuno si diletta nell’invenzione di nuovi orecchini da vendere eventualmente al mercatino del giorno dopo Immagine

Immagine

E chi si trastulla con messaggi vari discutibili, diretti a tutti quanti noi Immagine

Immagine

Arriva il momento della cena Immagine

Immagine

e quanto mangiamo lo sappiamo solo noi Immagine (di seguito un esempio)

Immagine

La serata scorre veloce tra chiacchiere, risate, l’arrivo di Momi e Desiree Immagine ma inizia a farsi tardi e domani tocca lavorare quindi, direzione agriturismi e tutti a nanna! Immagine
Federica, CapoSezione della sezione Roma. Falkor il mio "motore": Kawasaki ER6F bianco <3
Fiona è la mia sosia B-) Immagine Merida pure :P Immagine ...Sono una donna copiata :) :) :)

Avatar utente
Xav
La Roscia
Messaggi: 2678
Iscritto il: 20 ott 2011, 17:19
Località: Roma

Re: [19-24 maggio 2010] Il MIO 5 CCMotorday

Messaggioda Xav » 29 ott 2011, 22:35

Giovedì 20 maggio 2010 – Acqua a badilate medio/forti

La mattina mi sveglio sognando che stavo sotto alle cascate del Niagara a farmi il peeling alla pelle Immagine Mi alzo, vado in bagno e mi rendo conto che il rumore delle cascate non è cessato… Mi domando se sono sveglia o se ancora dormo Immagine. Con gli occhi ancora cisposi, vado ad aprire la porta. Apro la porta, mi arriva una secchiata d’acqua in faccia che mi bagna dalla testa ai piedi Immagine chiudo la porta e capisco: non sono le cascate del Niagara, è la pioggia che viene giù nel Salento quella che sentivo!!! Immagine

Ok, non facciamoci prendere dal panico Immagine: mi vesto, mi metto addosso la cerata Immagine e vado a fare colazione Immagine. Ci riuniamo anche con gli altri e poi tutti verso Vernole (meno male che ci andiamo con mezzi con quattro ruote Immagine) dove ci hanno riservato una stanza vicino alla piazza dove possiamo lavorare per preparare le buste coi gadgets da dare agli iscritti il giorno dopo Immagine.

In men che non si dica siamo tutti pronti e organizzati per iniziare Immagine e il lavoro piano piano si concretizza Immagine

Immagine

Immagine

Ma come spesso accade durante il duro lavoro Immagine, ci sono degli imprevisti e delle montagne di buste rischiano di cadere Immagine

Immagine

Immagine “Vai col nastro da pacchi per bloccare la cadutaaaaaaa!!!!”

Immagine

LazyD: “Ma non sono io quella che stava cadendo!!! Non dovete scocciare a me!!!” Immagine
Tutti: “O POOOOOORC abbiamo sbagliato! Vai con lo scotch verso la colonna cadente!!!” Immagine

Immagine

Tutti: “Ok ragazzi, ottimo lavoro, ora non si muove più niente!” Immagine
Desiree: “Certo che se pensavate che avevo bisogno di un restaurino, potevate anche dirlo invece di fare tutto sto teatro…” Immagine

Scene di panico non documentate si susseguono fino alla fine dei lavori Immagine ma ce la facciamo: le buste sono finite ed è ora di pranzo. Ci prendiamo un panino veloce veloce e, dopo esserci sentiti con the president, si decide di rientrare al Santicuti.
Guardandoci intorno però, capiamo che ci sono dei mezzi in più non previsti (tipo il furgone dei carabinieri Immagine) e dei mezzi in meno (tipo la MomiMobile Immagine).
Ma Momi non si lascia scoraggiare Immagine. Sale sulla RedshaveMoto dichiarando “io vengo con questa, la guido io fino all’agriturismo….” Immagine

Immagine

“Guardami, sono pronta, ho anche tutta la tenuta fescion apposta per guidare la tua moto” Immagine

Immagine

Redshave: “AIUTATEMI VI PREGO!!!!” Immagine

Immagine

Creando dei diversivi vari tipo lanci di missili terra-aria, fumogeni, lascrimogeni e quant’altro Immagine, riusciamo a far perdere la cognizione alla Momi la quale casualmente si ritrova sul furgone guidato da Redshave Immagine e in configurazioni autisti-mezzi che a tutt’oggi non vi saprei dire, tirando fuori remi e vele (per terra c’era talmente tanta acqua che facevamo sci nautico Immagine), ritorniamo a Santicuti.

Il pomeriggio passa veloce tra decisioni di divisione compiti per il giorno dopo, conteggi delle cose presenti sul furgone, chiacchiere varie e viaggio verso Lecce dove lasciamo la muccona della Chicca in BMW all’assistenza per risolvere il problema che ha. Immagine

Arriva l’ora della cena, ci dirigiamo verso il ristorante dove sezioni quali quelle di Venezia ci hanno raggiunto, fradici come pulcini ma sempre col sorriso pronto Immagine

Immagine

Immagine

E anche in questo caso, visto tutto quello che ci mangiamo, il sorriso non manca neanche a noi Immagine

Immagine

Al ritorno, sempre sotto una pioggia battente da paura Immagine, ci ritroviamo in macchina con LazyD che guida, accanto la Chicca e dietro io, Desiree e Redshave.
A un certo punto, LazyD e Desiree lanciano contemporaneamente un’esclamazione di felice sorpresa: “Ohhhhhhhhhhhh” Immagine
Tutti: “Che succede?!?!” Immagine
LazyD & Desiree: “Ha attraversato la strada un animale carino!!” Immagine
Tutti: “E che animale era???” Immagine
LazyD & Desiree: “BOHHHHHHHHH!!!!!” Immagine
Tutti: “Ma come boh!!!!!!!” Immagine
LazyD: “A me pareva una volpe….” Immagine
Desiree: “No, secondo me non era una volpe ma uno scoiattolo, avava più la POSTURA dello scoiatolo” Immagine
Redshave: “Secondo me era uno scoiattolo che stava scorreggiando, per questo non lo hai riconosciuto subito, aveva una postura diversa dal normale!” Immagine
Desiree: “No no, aveva proprio la POSTURA classica dello scoiatolo: muso in avanti, la coda orizzontale, le zampe a uncino….” Immagine
Xav: “Michè, ma che sei laureata in postOLOgia dello scoiatolo?!??!?!?!” Immagine
Desidee: “No Fede, si dice POSTUROLOGIA dello scoiattolo!” Immagine
Xav: “Ah ah! Ma allora sei laureata in POSTUROLOGIA DELLO SCOIATTOLO davvero!!!!” Immagine
E da quel momento stavamo ridendo talmente tanto che la macchina ha iniziato a zigzagare, gli stop non sono più stati rispettati e come siamo arrivati all’agriturismo sani e salvi io non l’ho ancora capito! Immagine Immagine Immagine
Federica, CapoSezione della sezione Roma. Falkor il mio "motore": Kawasaki ER6F bianco <3
Fiona è la mia sosia B-) Immagine Merida pure :P Immagine ...Sono una donna copiata :) :) :)

Avatar utente
Xav
La Roscia
Messaggi: 2678
Iscritto il: 20 ott 2011, 17:19
Località: Roma

Re: [19-24 maggio 2010] Il MIO 5 CCMotorday

Messaggioda Xav » 29 ott 2011, 22:36

Venerdì 21 maggio 2010 – Che l’avventura abbia inizio

E che questo ccmotorday abbia inizio! Immagine
La prima cosa che faccio la mattina appena sveglia è guardare il cielo: è coperto ma non piove o quanto meno, piove pochissimo e solo ogni tantoImmagine. Meno male, importante è che non ci regali la pioggia che ha fatto ieri! Immagine

Colazione e via verso Vernole dove la piazza che ci hanno messo a disposizione ci aspetta Immagine

Immagine

Seguendo attentamente le istruzioni di Momi Immagine, iniziamo a lavorare per allestire il banchetto della vendita dei gadgets Immagine

Immagine

Che quest’anno è dedicato ad angeli Immagine e demoni Immagine

Immagine

E se tutti gli angeli e i demoni sono come i nostri Immagine

Immagine

Direi che ci sta l’imbarazzo della scelta Immagine

E che dire delle cibarie offerte dal paese? Immagine

Immagine

Ottime!!! Immagine

Le moto pian piano iniziano ad arrivare Immagine

Immagine

E VAI CHE INIZIA LA FESTA!!! Immagine

Immagine

Immagine

E le vespe e le moto d’epoca si mettono in bella mostra Immagine

Immagine

Immagine

E non solo in mostra: fanno anche dei giretti vari per la gioia dei più piccini (anche se pure i grandi non è che disdegnano il giretto Immagine)

Immagine

E la Chicca ovviamente non può fare a meno di provare la piega con una “rossa” Immagine

Immagine

Arrivano anche Guarnas e Giuda Immagine e ormai s’è fatta una certa ora: Redshave parte con Danilo per andare ad attaccare i cartelli per il percorso che si farà domani Immagine, io parto con la Chicca e gli altri a seguito per andare a Lecce a ritirare la moto della suddetta alla BMW ma visto che ci siamo che fai, non ti vedi un po’ di questa splendida città? Immagine E soprattutto che fai: non approfitti della presenza dello spettacolare autoctono Michele che ci fa da cicerone? Immagine Sarebbe un’occasione sprecata quindi non ce la facciamo mancare. E Lecce risulta essere veramente stupenda. Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

E Michele ci racconta che una delle zone che ci fa visitare, era la zona “a luci rosse” di Lecce, quando i bordelli erano luoghi assolutamente normali da trovare nelle città e anche le grate di questi luoghi facevano “intuire” cosa si poteva trovare all’interno Immagine

Immagine

Foto di gruppo (mi hanno impedito di fare l’autoscatto… GRRRRRRR Immagine)

Immagine

E finalmente riusciamo a riavere la muccona e la gioia della Chicca trapela da tutti i pori Immagine

Immagine

Rientriamo a Vernole per vedere se c’è bisogno di noi e prima sorpresa, trovo anche Saetta e la ciccia mia Shakx (e la festa cresce!!!! Immagine) e mentre attraverso la piazza, dalla parte opposta noto un pennellone occhialuto vestito da motociclista che mi guarda e mi squadra Immagine.
Non abbasso gli occhi al suo sguardo insistente e lo squadro di rimando mentre entrambi ci stiamo muovendo verso il centro della piazza Immagine.
Arriviamo, sempre guardandoci, al centro della piazza e lui parla: “TU… Chi sei???” Immagine
Io: “Sono Federica, Xav…” (e penso ‘dove ho messo i documenti che questo sicuro me li chiede!!!’ Immagine)
Lui: “Io lo sapevo che di Rosce ce n’era una sola!! Io sono Nico, il Tekniko!!!” Immagine
A quel punto baci e abbracci! Finalmente conosco l’uomo che gestisce il sito del ccmotorday e che ho sentito bilioni di volte via mail e forum! Immagine

Ci accordiamo per andare all’albergo e dopo aver fatto una colonna di moto anche con Cagliostro, Giuda, Guarnas e aver sbagliato strada un paio di volte Immagine, accompagno alcuni al Concamarco, altri al Santicuti dove finalmente trovo la mia Pulcetta nazionale Immagine e poi doccia e via direzione Aeroporto di Lecce-Lepore (a tre km dal Santicuti).
Xav: “Nico, mi dai un passaggio fino all’aeroporto che non me la sento di guidare di notte anche se la strada è poca?” Immagine
Tekniko: “Certo, figurati! La strada la sai tu o attacco il tom tom?” Immagine
Xav: “NOOOOOOOO ma che dici? Sta qua dietro, ci sono già andata, la so perfettamente la strada” Immagine
Tekniko: “Ok, allora non lo metto il tom tom, tanto se sei così sicura…” Immagine
Xav: “Tranquillo, so perfettamente la strada!” Immagine
Si parte, una ventina di moto in fila, io e il Tekniko che apriamo la colonna. Immagine
Tekniko: “Fede, sempre dritto?” Immagine
Xav: “Si si, sempre dritto, si gira a sinistra quando si trova l’indicazione per l’aeroporto, saranno da qua tre chilometri scarsi” Immagine
Tekniko: “Fede, ne abbiamo fatti cinque di chilometri, vado sempre dritto?” Immagine
Xav: “Ovvio, non abbiamo visto il cartello, magari me lo ricordo più vicino ma è più lontano…” Immagine
… …
Tekniko: “Fede… Siamo a S. Maria di Leuca, dici che abbiamo sbagliato strada o vado sempre dritto ed entro in mare?!?!??!” Immagine
Xav: “Ehm… Nico… Torna indietro….” Immagine
E dopo aver sbagliato strada un paio di volte (un paio…. L’ottimismo è il profumo della vita…. Immagine), riusciamo ad arrivare in aeroporto dove Raffa la giraffa ci attende felice già col suo pasticciotto Immagine

Immagine

E la gioia del Tekniko non si tiene Immagine

Immagine

Purtroppo però il problema è in agguato: appena arrivati ci rendiamo conto che le sedie ci sono per tutti ma i tavoli no Immagine. E questa cosa destabilizza parecchie persone… Immagine
Arriva il dottore83 che nel massimo della sua aria candida di cucciolo Immagine dichiara: “ok, facciamo il gioco della sedia: ora accendiamo la musica, tutti ballano, quando si stoppa la musica si corre verso le sedie coi tavoli, chi si siede mangia al primo turno, chi non si siede mangia al secondo!!!”… Immagine L’idea era geniale ma è stato comunque malamente malmenato Immagine.

Il problema c’è Immagine e il Dadda chiama a se i suoi bracci destri, sinistri, appendici e ammennicoli vari (compresi Ernesto ed Evaristo Immagine) e mentre loro discutono sui problemi e sulle eventuali soluzioni, noi sotto mangiamo e cerchiamo di difenderci dal freddo bevendo il bevibile e in particolare la spettacolare birra fatta in casa che Tury mi ha portato Immagine per farsi perdonare e si che l’ho perdonato tanto è buona la sua birra! Immagine

Immagine

Il Tekniko si trasforma in V for Vendetta e decide di sopperire al freddo dando fuoco a qualche moto Immagine (per fortuna lo fermiamo per tempo! Immagine)

Immagine

Alpini si cimenta in un principio di flessioni che non si capisce che cosa voglia fare Immagine

Immagine

Redshave e la Chicca partono con i numeri dei bulgari Immagine

Immagine

e visto che ci siamo, non facciamoci mancare un bel lunapark con tanto di tagadà fai da te no Alpitour!!! Immagine

Immagine

Ovviamente lo sciupa femmine Cagliostro non si fa sfuggire l’occasione di richiamare al suo harem le donne presenti alla serata Immagine

Immagine

E brindisino finale!!!! Immagine

Immagine

La serata è stata molto tesa, la giornata intensa e domani è il grande giorno Immagine quindi forza e coraggio e torniamo in agriturismo distrutti. Immagine
Federica, CapoSezione della sezione Roma. Falkor il mio "motore": Kawasaki ER6F bianco <3
Fiona è la mia sosia B-) Immagine Merida pure :P Immagine ...Sono una donna copiata :) :) :)

Avatar utente
Xav
La Roscia
Messaggi: 2678
Iscritto il: 20 ott 2011, 17:19
Località: Roma

Re: [19-24 maggio 2010] Il MIO 5 CCMotorday

Messaggioda Xav » 29 ott 2011, 22:36

Sabato 22 maggio 2010 – The big day!!!!

Ovviamente non si può partire se la MomiNazionale e la sua MomiMobile non sono pronte e ovviamente non si fanno attendere Immagine

Immagine

Come del resto non si fanno attendere le OTTOCENTO moto iscritte all’evento e il lungomare di S. Foca viene prontamente preso d’assalto Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le staffette si preparano Immagine

Immagine

Immagine

Noi pure, E VAI CHE SI PARTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Ma la testa del gruppo si allontana troppo dalla coda quindi STOOOOOOOOOOOOP di ricompattamento Immagine

Immagine

Immagine

E di nuovo via per sosta aperitivo a S. Cesarea… Che ci accoglie con dei paesaggi mozzafiato Immagine

Immagine

Immagine

E dove io e Cagliostro ci facciamo un giro con la banana dei randagi Immagine

Immagine

Immagine

E dove le moto ormai hanno invaso tutto Immagine

Immagine

Si riparte, direzione le Maldive del Salento e la strada… OH la strada, che libidine!!!! Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Perché le chiamano le Maldive del Salento???? Mah, giudicate voi… Immagine

Immagine

Immagine

Arrivati allo stabilimento, vengo a sapere che Sceriffo è caduto ed è stato portato in ospedale Immagine Per fortuna niente di irrimediabile ma mi si è ghiacciato il sangue nelle vene Immagine . Vengo a sapere che è tutto sotto controllo quindi possiamo ricominciare a cazzeggiare Immagine e visto che per prendere il pranzo ci sta una fila stratosferica, decidiamo di passare il tempo in altro modo in attesa di un po’ di sfollamento Immagine e quale modo migliore se non andare a fare il bagno??? E quindi via, NUDI NUDI NUDI Immagine

Immagine

Ma ovviamente c’è sempre chi non ha mezze misure quindi il PISELLATORE Junior (che sta ancora prendendo ripetizioni dal senior) parte per la sua performance Immagine

Immagine

Ma mentre lui è ancora dietro alla sua prima preda, il PISELLATORE Senior ha già mietuto tre delle sue vittime Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

(N.d.R.: no, quello non è mio fratello, io non ho fratelli…. Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine)

Finalmente è anche la nostra volta per pranzare, lo facciamo (i pisellatori si devono riprendere dalle fatiche appena fatte Immagine) e poi, in gruppi vari, si riparte, direzione S. Maria di Leuca.

Le strade sono uno spettacolo, il giro al contrario rispetto alla mattina è stupendo e S. Maria di Leuca arriva in men che non si dica e si apre a noi in tutta la sua magnificienza! Immagine

Immagine

Immagine

Ma in tanti hanno avuto la nostra idea e incontriamo “caschi” conosciuti Immagine

Immagine

E finalmente mi fanno fare una bella foto di gruppo (anche se la prima è stata sciupata da Alpini che mi ci si è messo davanti Immagine)

Immagine

Si è fatta una certa e rientriamo verso gli agriturismi ma per strada il sorriso svanisce perché a pochi chilometri dai nostri agriturismi, veniamo fermati dalla polizia che ci dice che dobbiamo fare un giro diverso per rientrare perché c’è stato un incidente mortale che ha visto coinvolto un motociclista. Io ho perso la luce dagli occhi. In stato catatonico ho seguito Redshave e il resto del gruppo fino all’agriturismo dove, quando ho trovato il Dadda, l’ho guardato e gli ho chiesto “è uno dei nostri?” e lui mi ha detto no. Non cambia molto, è sempre una vita spezzata ma egoisticamente (si, lo ammettoi, egoisticamente…) mi sono messa a piangere di un pianto liberatorio che non riuscivo a fermare.
Un pensiero al ragazzo che non c’è più: anche lui fa parte di queste giornate….

Con un po’ di tristezza nel cuore, andiamo verso l’aeroporto dove saremo veramente pochi per cena. Complice la partita dell’Inter, la malriuscita della cena della sera prima, le tensioni avute anche durante il pranzo, la gente si era defilata e aveva preferito altro.
All’aeroporto saremo stati si e no cento persone ma… PENSATE CHE CI SIAMO SCORAGGIATI???? Ma quanto mai!!!! Immagine
Sfidiamo il freddo becco Immagine con abbigliamento più o meno consono

Immagine

Ingurgitando quantitativi di cibo impressionanti Immagine

Immagine

Immagine

Bevendo tutto quello che di alcoolico ci passa da sotto al naso Immagine

Immagine

Ballando coreografie inquietanti e discutibili Immagine

Immagine

E abbracciando il nostro vicino appena ci si presenta a una distanza consona Immagine

Immagine

Finalmente hanno inizio le premiazioni (che sono state quest’anno molto veloci e brevi) e dopo, arivai con la festa!!!!!! Immagine con tanto di fuochi d’artificio Immagine

Immagine

Ma non finisce qua!
La serata all’aeroporto prosegue tra canti, balli, risate, chiacchiere e col discorso finale del nostro Predisente Massimo Dicimo Dadda Meridio del cui sobrio abbigliamento adottato per la serata, abbiamo una diapositiva Immagine

Immagine

E dopo che veniamo cacciati alle due di notte dall’aeroporto Immagine, che facciamo, andiamo a letto? NOOOOOOOOOOOOO ci troviamo tutti al Santicuti dove il pisellatore viene pisellato Immagine

Immagine

E dove la faccia sconvolta del Dadda

Immagine

Ci fa capire che è giunto il momento di andarcene tutti a nanna!!! Immagine
Federica, CapoSezione della sezione Roma. Falkor il mio "motore": Kawasaki ER6F bianco <3
Fiona è la mia sosia B-) Immagine Merida pure :P Immagine ...Sono una donna copiata :) :) :)

Avatar utente
Xav
La Roscia
Messaggi: 2678
Iscritto il: 20 ott 2011, 17:19
Località: Roma

Re: [19-24 maggio 2010] Il MIO 5 CCMotorday

Messaggioda Xav » 29 ott 2011, 22:38

Domenica 23 maggio 2010 – Ripartenza verso nord!!!!

La mattina, a Villa Concamarco, si fa la doverosa foto di gruppo Immagine

Immagine

E in questo stato mi si presentano al Santicuti dove siamo noi Immagine

Immagine

(N.d.R.: no, quello non è mio fratello, io non ho fratelli…. Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine)

In tarda mattinata salutiamo gli altri e con Triker, Terry, Jola, Polly e un bel gruppetto di randagi, si parte direzione Gargano! Immagine
La strada è abbastanza noiosa ma ci divertiamo ugualmente, sia durante le soste a ballare YMCI Immagine

Immagine

Sia durante la strada Immagine

Arrivati a S. Giovanni Rotondo, io, Redshave, Chicca e LazyD proseguiamo direzione Foresta Umbra mentre gli altri si fermano a fare i turisti a S. Giovanni. Appuntamento al campeggio.

Noi quattro ripartiamo con tre moto e una macchina e via per la Foresta Umbra i cui paesaggi sono veramente favolosi Immagine

Immagine

Immagine

E la voglia di giocare non passa mai Immagine

Immagine

Ma le strade lasciano molto a desiderare: sono strette, sporche e con animali di ogni tipo in mezzo (compreso un cane che mi ha azzannato una caviglia Immagine ma a questo giro ho vinto io! Immagine) quindi, arrivati al bivio per Monte S. Angelo, io e LazyD proseguiamo per Mattinata (strada breve) mentre Redshave e Chicca tornano indietro per passare da sopra e farsi un altro giro.
Io e LazyD ci godiamo le curvette che ci portano sulla litoranea Immagine dove, dopo che quattro ragazzi hanno lanciato una bottiglia di birra dalla macchina mentre dietro c’eravamo noi e manca poco succede il bordello Immagine, ci fermiamo a goderci il paesaggio

Immagine

Che in Puglia non delude mai! Immagine

Arrivati al campeggio, ci ritroviamo tutti e andiamo a cena in un posto dove al TREDICESIMO antipasto abbiamo chiesto pietà Immagine Tutto veramente stupendamente ottima, ma tutto veramente troppo nonostante si sa, le nostre boccucce di rosa non sono male! Immagine
E poi nanna che siamo veramente a pezzi!



Lunedì 24 maggio 2010 – Fine dei giochi…

Già dalla mattina si respira odore di saluti Immagine ma un paio d’ore per goderci ancora questo spettacolare week end ce le prendiamo.
Tutti al bar a fare colazione e già lo spettacolo è stupendo Immagine

Immagine

Ma è giunto il momento. Salutiamo più o meno Immagine i presenti e sempre io, Redshave, Chicca e LazyD si riparte direzione Roma.

Arrivati nei pressi di Mattinata, mi ferma la polizia municipale e mi ritira il libretto di circolazione per mancata revisione della moto (perché a casa mia 2005, anno di immatriciolazione, + 4 fa 2010 e non 2009, maremma macalupente!!!! Immagine).
Per fortuna mi fanno il foglio di via per arrivare fino a casa e così è, dopo ovviamente non esserci fatti mancare un diluvio universale pazzesco sulla A1 Immagine

Che dire, quest’anno il cc motorday non è stato perfetto come lo scorso anno ma sinceramente, ho passato dei giorni spettacolari in mezzo a gente stupenda e questo a me basta! Quindi, grazie a tutti! Immagine
Federica, CapoSezione della sezione Roma. Falkor il mio "motore": Kawasaki ER6F bianco <3
Fiona è la mia sosia B-) Immagine Merida pure :P Immagine ...Sono una donna copiata :) :) :)


Torna a “V Raduno 2010 - Salento”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite